rockbear-e1539969112979

chi siamo

ROCKBEAR è un brand di abbigliamento e accessori per l’arrampicata sportiva, nato nel 2018.

Mi verrebbe da dire che si tratta di una storia semplice, di tutti i giorni: l’amore per la montagna, gli incontri all’alba con gli amici, il bianco rassicurante delle nuvole e della magnesite. Infine, il desiderio di riconoscersi dietro un simbolo su una maglietta.

Ma se ci penso bene, devo ammettere che ROCKBEAR non ha una genesi così comune. La sua nascita infatti ha a che fare con un mammifero di cinque quintali che arrampica sulla parete di un canyon texano, e con una ventina di mummie addormentate per secoli nelle rocce della Valnerina. E anche con una saracinesca di un’officina rigorosamente abbassata ogni mercoledì, sempre all’ora di pranzo. E a chi me lo chiede rispondo che ROCKBEAR è – più di ogni altra cosa – un progetto e un sogno di inclusione sociale.

Quindi, credo sia meglio andare con ordine: vi racconto una cosa per volta.

Ecco chi siamo

lo stupore della natura

un orso che arrampica

Un giorno ho visto un video in cui due orsi messicani si arrampicavano sulla parete di un canyon, nel Parco Nazionale di Big Bend, in Texas. Ad un primo impatto mi sono tornate alla mente le prime volte su roccia, quando si è inevitabilmente goffi, soprattutto per la paura di cadere.

Ma dopo poco, tutto quel peso che sfidava la gravità, quella massa di natura armonica che scalava la parete verso il cielo mi è sembrata una visione meravigliosa. E illuminante. L’orso scalatore impersonava alla perfezione quel che sentivamo, quel che volevamo rappresentare con il nostro brand: la montagna è di tutti e tutti sono importanti quando arrampicano.

orso-bruno-impara-ad-arrampicarsi-2
ferentillo

niente paura, solo mummie!

ferentillo

Anche io, come tanti altri amici, faccio parte di quei ragazzi che si sono innamorati della roccia della Valnerina. Un territorio torturato dai terremoti. Non lontano da dove noi iniziavamo a scalare, intere comunità venivano ferite dall’impietoso ondeggiare del terreno. Ma questa per noi è casa, ed è da qui che volevamo partire.

Chi è già stato a Ferentillo sicuramente conosce la storia delle mummie, corpi che le nostre montagne hanno conservato per secoli. Un settore di roccia è intitolato a loro e un piccolo museo permette di fargli visita. C’è un soldato dell’esercito napoleonico, due sposini cinesi finiti in Umbria chissà come, una mamma col suo bambino, l’avvocato del paese e un personaggio chiamato il Gobbo Severino. Tutte storie che ci è sempre piaciuto raccontare, per sentirci vicini alle nostre origini, e a volte per spaventare scherzosamente qualcuno di fuori. Ma, ehi, niente paura: sono solo mummie!

la nostra terra

made in italy

Tutti i prodotti ROCKBEAR sono interamente creati in Italia.

Nel nostro stile ci sono i colori genuini e accesi che raccontano la nostra bellissima terra, con un ricercato tocco vintage, essenziale ma allo stesso tempo con tanta personalità: un richiamo alla generazione degli scalatori che fin dall’inizio ci aveva ispirato, quella degli Anni ’80.

100% MaDE IN ITALY
IdeXwrT

con passione infinita

human product

Fin dal primo momento abbiamo voluto che ROCKBEAR si rivolgesse a tutti, immaginando gli arrampicatori senza distinzioni, senza mai differenziarli in base a un grado. Perché l’importante è arrampicare con passione. Arrampicare È passione, e ci rende tutti un po’ più liberi.

ah mi presento!

fondare un sogno

In effetti, dimenticavo: io sono Mattia, ho 33 anni. In una parte equatoriale dell’Africa mi chiamano Fetaa (dono) o Deleba (fortunato). Sono due elementi che cerco di tenere sempre a mente: donare qualcosa a chi ha avuto meno fortuna di me.

Arrampico da circa 3 anni, la montagna è un modo per mettermi alla prova, trovare energia e forza interiore. Sono convinto che difronte alla natura siamo tutti uguali e per questo la rispetto. ROCKBEAR è un sogno che è appena all’inizio, e per mia grande fortuna non sono mai stato solo in questo viaggio: assieme a Gianmarco, fondatore di ROCKEBEAR assieme a me, siamo passati dall’idea di disegnare una maglietta alla creazione di un brand. Era il febbraio del 2018. Da lì in poi si sono avvicinate tante altre Persone.

Mattia-Rossini